Le Uscite dello Stato

Le Uscite dello Stato costituiscono l’insieme delle Spese “Correnti” ed in “Conto Capitale” sostenute per il funzionamento dell’apparato amministrativo, per la realizzazione degli investimenti pubblici e non da ultimo per i c.d. “riversamenti” o “trasferimenti” alla collettività di risorse, fra i quali i più importanti sono costituiti dall’insieme degli interventi per il sostegno e lo sviluppo del sistema economico e per il “welfare”.

Le spese correnti sono oneri che hanno totale manifestazione nell’esercizio finanziario e che non costituiscono un investimento ma sono sostanzialmente considerabili come una sorta di “costo di gestione”.  

Fra le Spese Correnti rientrano i costi primari (oneri di funzionamento della pubblica amministrazione, oneri previdenziali a carico dello Stato, interessi, acquisti di beni di consumo e di generi di monopolio, costi per l’erogazione dei servizi pubblici) e tutte le forme di contribuzione al sistema economico ed allo stato sociale.

Sono classificate in Conto Capitale:

- le spese sostenute per gli investimenti pubblici

- I rimborsi in quota capitale del debito pubblico.

Lo stato delega lo svolgimento di alcuni investimenti e servizi ad aziende pubbliche (servizi socio-sanitari, investimenti pubblici ecc…) alle quali viene riconosciuto il finanziamento degli oneri per la loro realizzazione. L’insieme di dette risorse che lo stato mette a disposizione degli Enti Pubblici è costituito dai Trasferimenti.

Obiettivo prioritario nel risanamento dei conti pubblici è il contenimento della Spesa Corrente e quindi la possibilità di destinare in quantità maggiore le entrate dello Stato ai progetti pluriennali di investimento. La componente della Spesa Corrente più cospicua e che da sempre ha comportato una rigidità strutturale al Bilancio è rappresentata dalle “Poste Compensative delle Entrate”, e cioè dalle componenti rettificative delle entrate costituite in larga misura dai rimborsi d’imposta. Fra le altre voci di spesa più rilevanti rientrano quelle relative ai Trasferimenti ed al funzionamento della pubblica amministrazione.